Ambiente e transizione energetica nel Sud-Est asiatico

RISE vol. 6 n. 3

Il Sud-Est asiatico è una delle regioni del pianeta più vulnerabili al cambiamento climatico. Eventi naturali quali precipitazioni, inondazioni, cicloni tropicali e siccità si sono intensificati nel corso degli ultimi vent’anni, provocando danni incalcolabili all’ecosistema e alla già di per sé precaria rete infrastrutturale, soprattutto negli Stati insulari e fluviali della regione. Il cambiamento climatico continua, inoltre, ad avere un impatto negativo sulla crescita economica, sulla conservazione dei siti di interesse paesaggistico e sulla sopravvivenza delle comunità locali che basano gran parte dei propri guadagni sul settore primario. Questa e altre considerazioni sono sottovalutate da gran parte dei governi del Sud-Est asiatico, malgrado diversi studi e proiezioni indichino che l’inazione genererà nei prossimi anni un aumento del divario tra ricchi e poveri, nonché una battuta d’arresto dello sviluppo economico.

L’ambiente e i processi di sviluppo nella regione sono minacciati non solo dagli eventi naturali di vasta portata, ma anche dalle emissioni di gas serra nell’atmosfera. Circa il 90% di queste emissioni è generata dai combustibili fossili e dalle sostanze nocive rilasciate dai processi di deforestazione e dagli incendi, che si verificano in particolare in Indocina e nel Borneo. La risposta dei governi è stata finora debole e variegata: i Paesi più avanzati come Singapore hanno già messo in moto il processo di transizione energetica verso un modello economico fondato sull’utilizzo delle rinnovabili, mentre buona parte del Sud-Est asiatico sembra invece lontana dal raggiungere questo obiettivo.

Questo numero di RISE intende approfondire questi aspetti, a partire dall’analisi dei rituali ecologisti di ispirazione buddista in Thailandia e del boom edilizio attorno al centro storico di Malacca, patrimonio mondiale UNESCO. La seconda parte del numero sarà dedicata alla transizione energetica in Viet Nam, Filippine, Indonesia e Thailandia. La consueta rubrica economica si concentrerà questa volta sulle politiche ASEAN per la riduzione degli effetti del cambiamento climatico. Infine, completa il numero la recensione di “Le figlie delle catastrofi” di Silvia Vignato.

Download
  • Events & Training Programs

Copyright © 2022. Torino World Affairs Institute All rights reserved