Assessing the impact of China on global governance in the age of power diffusion

Global China

Assessing the impact of China on global governance in the age of power diffusion

Jun 15, 2021

Formiche – 15 June 2021

Global China In the media

[IT] L'Approfondimento “La Cina: sviluppi interni, proiezione esterna” realizzato da T.wai per l'Osservatorio di Politica Internazionale del Parlamento italiano e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, viene riportato da Formiche.

Jun 10, 2021

Il Manifesto – 10 Giugno 2021

Global China In the media

[IT] Il libro “Cina. Prospettive di un paese in trasformazione”, curato da Giovanni B. Andornino (Università di Torino & T.wai) insieme ai ricercatori di T.wai e al comitato di redazione della rivista OrizzonteCina, è recensito nell'articolo di Simone Pieranni per il Manifesto.

Jun 3, 2021

Formiche – 2 Giugno 2021

Global China In the media

[IT] Formiche intervista Romano Prodi, già presidente della Commissione Europea e attuale membro del comitato di indirizzo di T.wai, a margine del primo della serie di convegni "Strategic Nexus", organizzati dal progetto ChinaMed in collaborazione con Formiche.

Jun 3, 2021

La Verità – 1 Giugno 2021

Global China In the media

[IT] Il giornale "La Verità" ripropone l'intervento di Romano Prodi, già presidente della Commissione Europea e attuale membro del comitato di indirizzo di T.wai, in occasione dell'incontro "Looking at the Future: Trends & Challenges", organizzato dal progetto ChinaMed in collaborazione con Formiche.

Jun 1, 2021

Rassegna Stampa – ChinaMed 2021

Global China In the media

[IT] L'incontro "The Euro-Mediterranean Region and China - Looking at the Future: Trends & Challenges", organizzato dal progetto ChinaMed del TOChina Hub e Formiche in partnership con  l'Università di Pechino, l'Università di Georgetown e l'Università di Tel Aviv, è oggetto dei rilanci delle agenzie stampa di Askanews, ANSA, DIRE e…

  • Global China Events

    Global China in the Media

    • Vice President

      15 June 2021

      “Se la logica italiana alla base della firma dell’accordo sulla Via della Seta era l’auspicio di un aumento dei rapporti commerciali ed economici, si può dire che a 18 mesi di distanza il calcolo si è rivelato quantomeno ottimistico, se non del tutto fallace. Come si è visto, le esportazioni italiane verso la Cina non sono aumentate in modo significativo, né vi sono stati particolari investimenti cinesi in Italia a seguito dell’accordo”.

      READ MORE

  • Global China Experts

    Copyright © 2021. Torino World Affairs Institute All right reserved