Giuseppe Gabusi

Head of Program

Giuseppe Gabusi is Head of T.wai’s Asia Prospects Program and an Assistant Professor of International Political Economy and Political Economy of East Asia at the University of Torino.

Contacts

Archives

ACLI Brescia – 13 maggio 2020

May 13, 2020 Giuseppe Gabusi In the media

[IT] Giuseppe Gabusi (T.wai & Università di Torino) è intervenuto sul tema "Il mondo oltre il coronavirus. De-globalizzazione e Guerra Fredda 2.0?" nel corso di geopolitica "Fabula Mundi 2020", organizzato da ACLI Brescia.

[LA RECENSIONE] Le anime dello sviluppo. Religioni ed economia nel Sud-Est asiatico

Apr 23, 2020 Giuseppe Gabusi

[IT] Il Sud-Est asiatico è una terra di grandi diversità etniche, culturali e religiose. Per secoli crocevia di commerci tra l’Europa, la penisola arabica, il subcontinente indiano e l’Estremo Oriente, i Paesi della regione sono oggi il risultato di un’affascinante interazione con la modernità: proiettati nel “secolo asiatico” che promette crescita e sviluppo, appaiono spesso come pedissequi imitatori delle storiche potenze capitaliste europee.

The Diplomat – March 10, 2020

Mar 10, 2020 Giuseppe Gabusi In the media

Giuseppe Gabusi (T.wai & University of Torino) gives some insights on the COVID-19 outbreak in Europe in the article "COVID-19 Hits Italy: A Test for China Ties" on The Diplomat.

[LA RECENSIONE] L’altra storia della Birmania. Una distopia del XXI secolo

Feb 21, 2020 Giuseppe Gabusi

[IT] Nell’ottobre del 2017, nel mezzo della crisi umanitaria dei Rohingya che affliggeva lo stato Rakhine, nel Myanmar nord-occidentale ai confini con il Bangladesh, Thant Myint-U, influente storico e intellettuale birmano, scriveva un editoriale per il Financial Times intitolato “È tempo di gettare a mare la favola del Myanmar”. L’articolo fece molto discutere, perché l’autore non è un personaggio qualsiasi: nipote di U Thant, segretario generale delle Nazioni Unite negli anni Sessanta, appartiene alla ristretta élite cosmopolita del Paese.

[LA RECENSIONE] Luigi Barzini, Nell’Estremo Oriente

Feb 10, 2020 Giuseppe Gabusi

[IT] Nel giugno 1900 il quartiere delle Legazioni a Pechino è sotto assedio. I Boxer, che già dal 1899 avevano scatenato la propria violenza ribelle contro gli interessi europei e americani (principalmente legati alle missioni cristiane), sono a un passo dal cacciare i diavoli occidentali dalla loro comfort zone, nell’impotenza delle forze regolari imperiali della corte Qing, ormai avviata al declino.

Il Caffè Geopolitico – 21 gennaio 2020

Jan 21, 2020 Giuseppe Gabusi In the media

[IT] Giuseppe Gabusi (T.wai & Università di Torino) intervistato da Il Caffè Geopolitico sulle relazioni tra Cina, Europa e Stati Uniti d'America.

[LA RECENSIONE] L’insegnamento del cinese in Italia tra passato e presente, 意大利汉语教学目前情况和历史背景

Jan 9, 2020 Giuseppe Gabusi

[IT] Il 9 giugno 1870, durante un banchetto a Firenze in onore della prima missione diplomatica cinese in Italia, fu chiesto ad Antelmo Severini (1828-1909), professore universitario a cui nel 1864 l’università di quella città aveva affidato la prima cattedra di lingue dell’Estremo Oriente, di salutare gli ospiti nella loro lingua madre. Narra la leggenda di come alla fine del discorso il capo della delegazione imperiale facesse piacevolmente notare le sorprendenti assonanze dell’italiano con il cinese mandarino…

The AIIB in Global Perspective: Early Development, Innovation and Future Agenda

Dec 23, 2019 Giovanni B. Andornino, Giuseppe Gabusi Research & Policy Papers

The December 2019 issue of Global Policy has two special sections. The first entitled ‘The AIIB in Global Perspective: Early Development, Innovation and Future...   Read More

Il Caffè Geopolitico – 18 dicembre 2019

Dec 19, 2019 Giuseppe Gabusi In the media

[IT] Giuseppe Gabusi (T.wai & Università di Torino) intervistato da Il Caffè Geopolitico sulle relazioni tra Cina e Stati Uniti d'America.

[LA RECENSIONE] L’eliminazione

Nov 10, 2019 Giuseppe Gabusi

[IT] 1975. I Khmer Rossi prendono il potere a Phnom Penh. Inizia così uno dei regimi più feroci e spietati che la storia mondiale del XX secolo abbia conosciuto. Con l’obiettivo di generare l’uomo nuovo e di ridurre a due (operai e contadini) le classi sociali della Cambogia, inizia un’opera sistematica di deportazioni, torture, esecuzioni sommarie, atrocità di ogni tipo che provocherà la decimazione di un quarto della popolazione cambogiana (le stime parlano di almeno un milione e settecentomila morti, ma potrebbero essere stati molti di più). Guidati da Pol Pot (che morirà nella giungla nel 1998), i Khmer Rossi guidano la Kampuchea democratica fino al 1979, quando l’intervento militare del Vietnam porrà fine al regno del terrore. Nel 2006, un accordo tra Nazioni Unite e governo cambogiano dà vita a un tribunale misto contro i crimini commessi in quegli anni.

  • T.wai JOURNALS

    EVENTS

    • 22JunMon
      03JulFri

      TOChina Summer School 2020

      The TOChina Summer School is held by the TOChina Centre of the University of Torino, in partnership with the Torino World Affairs Institute. The...   Read More

      Lungo Dora Siena, 100, 10153 Torino TO, Italy

    • 22JunMon
      26JunFri

      TOAfrica Summer School 2020

      The TOAfrica summer school offers Master’s students and professionals an introductory framework to the African continent with particular attention to the Sub-Saharan regions, that in recent years...   Read More

      Lungo Dora Siena, 100 A, 10153 Torino TO, Italy

    FIND ALL EVENTS

©2017 Torino World Affairs Institute | via Ponza 4, 10121 Torino Italy | +39 011 195 67 788 | info@twai.it | Privacy Policy | Cookie Policy