Formiche – 31 Agosto 2021

“Da una parte il governo cinese ricorda agli Stati Uniti la responsabilità di un intervento occidentale che è contrario alla tradizionale linea di Pechino di non ingerenza negli affari interni di altri Paesi. Dall’altra c’è l’urgenza di evitare che l’Afghanistan si trasformi in un rifugio di terroristi al confine”.

Il commento di Giuseppe Gabusi (T.wai & Università di Torino) nell’articolo “Se ora anche la Cina teme il caos a Kabul“, di Francesco Bechis per Formiche.

Giuseppe Gabusi

Head of Program

Giuseppe Gabusi is Head of T.wai’s Asia Prospects Program and an Assistant Professor of International Political Economy and Political Economy of East Asia at the University of Torino.

Copyright © 2021. Torino World Affairs Institute All right reserved