Research & Policy Papers

Cina: le nuove “Vie della Seta”
Osservatorio di Politica Internazionale del Parlamento italiano - Approfondimento n. 140 (Ottobre 2018)

Oct 17, 2018 Research & Policy Papers Giovanni B. Andornino Global China

[IT] Giovanni Andonino (Twai & Università degli Studi di Torino) cura l'approfondimento di T.wai per l’Osservatorio di politica internazionale del Parlamento italiano.

SIPRI Yearbook Summary 2018: edizione italiana
SIPRI Yearbook Summary 2018

Aug 30, 2018 Research & Policy Papers Violence & Security

[IT] Dal 2011, in accordo con il SIPRI, T.wai offre al pubblico la traduzione italiana della sintesi del SIPRI Yearbook, considerato in tutto il mondo una fonte autorevole e indipendente di dati e analisi su temi relativi ad armamenti, disarmo e sicurezza internazionale.

Security privatisation at sea: Piracy and the commercialisation of vessel protection
SAGE Journals - International Relations (September 2017)

Jun 18, 2018 Research & Policy Papers Stefano Ruzza Violence & Security

This article conducts a congruence testing of the main theoretical explanations for the use of PSCs on land against UK, Dutch and Italian vessel protection policies.

Revising China’s Strategic Culture: Contemporary Cherry-Picking of Ancient Strategic Thought
The China Quarterly (March 2018)

Mar 28, 2018 Research & Policy Papers Andrea Ghiselli Global China

Some elements of Chinese ancient military thought are readily apparent in China's military strategic culture today. These elements clearly call for a realist vision of the world. Yet, the analysis also prompts reflection on how to positively engage China on non-traditional security issues.

L’impiego delle compagnie di sicurezza private quali team di protezione a bordo dei mercantili: scomoda concorrenza o opportunità per future sinergie nella lotta alla pirateria?
Ricerca per il Centro Militare di Studi Strategici (Dicembre 2017)

Dec 15, 2017 Research & Policy Papers Stefano Ruzza Violence & Security

[IT] Nel corso degli anni 2000, pirateria e criminalità marittima sono divenute un problema di punta nell'agenda di sicurezza internazionale. Con la Legge 130/2011, anche l'Italia ha risposto alle sollecitazioni provenienti dalla propria armatoria, introducendo la possibilità di imbarco di team armati su navi mercantili.

SIPRI Yearbook Summary 2017: edizione italiana
SIPRI Yearbook Summary 2017

Sep 21, 2017 Research & Policy Papers Violence & Security

[IT] Dal 2011, in accordo con il SIPRI, T.wai offre al pubblico la traduzione italiana della sintesi del SIPRI Yearbook, considerato in tutto il mondo una fonte autorevole e indipendente di dati e analisi su temi relativi ad armamenti, disarmo e sicurezza internazionale.

Cina – Il Mediterraneo nelle nuove Vie della Seta
Osservatorio di Politica Internazionale del Parlamento italiano - Approfondimento n. 132 (Maggio 2017)

Jun 1, 2017 Research & Policy Papers Enrico Fardella, Andrea Ghiselli Global China

[IT] La “Belt and Road Initiative” (BRI) o “One Belt One Road” (OBOR) è l’ambizioso progetto di politica industriale e finanziaria transnazionale presentato da Xi Jinping, Presidente della Repubblica Popolare Cinese e Segretario generale del Partito Comunista Cinese, nell’autunno del 2013. Principalmente rivolto al continente eurasiatico, esso coinvolge ufficialmente 65 paesi (Cina compresa) nei quali si concentrano quasi il 30% della ricchezza e oltre il 60% della popolazione mondiale. Tra questi figurano 9 membri dell’Unione Europea: Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Slovenia.

SIPRI Yearbook Summary 2016: edizione italiana
SIPRI Yearbook Summary 2016

Dec 1, 2016 Research & Policy Papers Violence & Security

[IT] Dal 2011, in accordo con il SIPRI, T.wai offre al pubblico la traduzione italiana del SIPRI Yearbook Booklet.

Pechino 2017: la Cina di Xi Jinping verso il rinnovo della leadership
Osservatorio di Politica Internazionale del Parlamento italiano - Nota n. 71 (Novembre 2016)

Nov 9, 2016 Research & Policy Papers Giovanni B. Andornino Global China

[IT] A otto anni dallo scoppio della crisi finanziaria globale l’atmosfera in Cina è ben diversa dal senso di rivalsa che sembrò catturare il paese nell’estate del 2008, quando l’orgoglio nazionale veniva esaltato dalle Olimpiadi di Pechino proprio mentre le certezze dell’Occidente franavano sotto il peso di un lustro di speculazioni mal regolate. Agli occhi dei decisori cinesi oggi il problema è che le condizioni di contesto non sono cambiate a sufficienza, mentre i margini di manovra di Pechino si sono alquanto ristretti.

Il provvisorio rinascimento del Myanmar
Osservatorio di Politica Internazionale del Parlamento italiano - Nota n. 65 (Agosto 2016)

Aug 3, 2016 Research & Policy Papers Giuseppe Gabusi Asia Prospects

[IT] L’Unione del Myanmar, un paese di più di 51 milioni di persone caratterizzato da una varietà etnica unica al mondo, sta affrontando da alcuni anni una triplice transizione: politica, economica e di sicurezza interna. Le sfide che il Myanmar deve affrontare sono quindi molteplici: il pesante coinvolgimento dei militari nell’economia del Paese, lo sfruttamento legale e illegale delle risorse naturali, incluse le pietre preziose, la coltivazione di papavero da oppio e la produzione di anfetamine sono tutti elementi che rendono le transizioni del Myanmar estremamente complesse, tra loro intimamente collegate, e dall’esito tutt’altro che scontato.

  • T.wai JOURNALS

    EVENTS

    FIND ALL EVENTS

©2017 Torino World Affairs Institute

Corso Valdocco 2, 10122 Torino Italy | +39 011 195 67 788 | info@twai.it | Privacy Policy | Cookie Policy