Giuseppe Gabusi

Head of Program

Giuseppe Gabusi is Head of T.wai’s Asia Prospects Program and an Assistant Professor of International Political Economy and Political Economy of East Asia at the University of Torino.

Contacts

Archives

[LA RECENSIONE] Lontane, vicine. Le relazioni fra Cina e Italia nel Novecento

Sep 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] A quarant’anni esatti dalla normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Italia e Cina 1970-2010), Guido Samarani e Laura De Giorgi tracciano la storia novecentesca dei rapporti politici, economici e culturali tra Roma e Pechino, mostrandone la ricchezza al di là della retorica, con lo scopo anche di “fornire una serie di informazioni, analisi, letture e interpretazioni che consentano di colmare un vuoto storiografico non più giustificabile”.

[LA RECENSIONE] Miracolo cinese. I trent’anni che hanno cambiato il mondo

Aug 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] Sapevate che Zhang Ruimin, il fondatore del gruppo Haier, leader nel settore degli elettrodomestici, “una volta, con grande sgomento degli operai, distrusse personalmente 76 frigoriferi al di sotto degli standard di qualità”? E sapevate che l’ingegnere Liu Chuanzhi, prima di fondare il colosso dell’elettronica Lenovo, vendeva orologi, sandali, frigoriferi e tute da ginnastica?

Prove di dialogo strategico tra Pechino e Washington

Aug 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] La sessione annuale del Dialogo strategico ed economico tra Stati Uniti e Cina che si è tenuta a Washington all’inizio del mese di maggio è stata, a detta dei partecipanti, un successo, avendo ottenuto un risultato “win-win”. Sicuramente, è stato un vertice dominato dalla franchezza reciproca (dimostrando che tra le parti si è stabilito un certo livello di fiducia) e dall’ampiezza degli argomenti trattati.

[LA RECENSIONE] Supply CHINA Management

Jun 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] Negli ultimi anni abbiamo assistito al proliferare di opuscoli e manuali, più o meno affidabili, su “Come investire in Cina”, che esaminano l’esperienza di singoli imprenditori, ma senza inquadrarla nel più ampio contesto del ruolo che la Cina sta svolgendo nella supply chain della produzione globale.

Lo spettro del debito americano

Jun 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] Il 19 aprile scorso l’agenzia internazionale di rating Standard & Poor’s (S&P), pur confermando la tripla A al debito pubblico statunitense, per la prima volta in 70 anni l’ha accompagnata con una modifica dell’outlook da “stabile” a “negativo”, registrando la sfiducia dei mercati nella capacità del governo e del Congresso Usa di mettere in atto efficaci politiche di riduzione del debito pubblico, che ormai si avvicina all’80% del Prodotto interno lordo, mentre solo nel 2006 era di poco superiore al 40%.

Gelsomini e fiori di loto: la Cina in Egitto e in Tunisia

Jun 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] Mentre la primavera araba continua ad agitare le piazze in Nord Africa e nel Medio Oriente, e l’Europa e gli Stati Uniti cercano di trovare una via d’uscita dalla guerra in Libia, la Cina attiva nell’area la sua diplomazia economica.

[LA RECENSIONE] La costituzione economica cinese

May 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] Il concetto di “circolazione dei modelli” giuridici utilizzato dai comparatisti, basato sulla replica di una serie di regole in ordinamenti diversi da quello di origine, ha lasciato sempre più il campo al “dialogo giuridico” tra sistemi, che provoca “l’ibridazione dei modelli giuridici, cioè la capacità dei sistemi di recepire e fare propri elementi di altri sistemi (…) sulla base di un ‘linguaggio’ comune (…) e di ‘luoghi’ di compartecipazione alla governance sovranazionale o transnazionale”.

Pechino fa i conti con gli squilibri della crescita

May 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] La sessione annuale dell’Assemblea Nazionale del Popolo è tradizionalmente anche la sede in cui il governo fa il punto della situazione economica e sociale del Paese, e indica le linee guida della politica economica e sociale per l’anno successivo.

Le ambizioni del nuovo piano quinquennale

May 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] L’Assemblea Nazionale del Popolo ha approvato il dodicesimo piano quinquennale (2011-2015), che mira al raggiungimento di ambiziosi obiettivi di crescita e di ristrutturazione dell’economia per assicurarne stabilità e sostenibilità. Il piano quinquennale muove da due considerazioni fondamentali: la Cina si trova nella fase primaria del socialismo; ed è ancora un paese in via di sviluppo. Bisogna quindi utilizzare gli incentivi di mercato e gli strumenti di controllo dello stato per assicurare alla nazione una “moderata prosperità”, in un clima internazionale pacifico.

[LA RECENSIONE] Lo stile del drago

Apr 30, 2011 Giuseppe Gabusi

[IT] Utilizzando gli approcci di foreign policy analysis, e ricorrendo alla sociologia, alla psicologia, all’antropologia, alla teoria dell’organizzazione e all’economia, oltre che a quella delle relazioni internazionali, Paolo Rosa, docente di sociologia politica presso l’Università di Trento, ci guida con questo libro attraverso i processi formativi della politica estera cinese.

  • T.wai JOURNALS

    LIBRARY SEARCH

    Library services are currently unavailable due to the relocation of our head offices.

    EVENTS

    • 22JunMon
      03JulFri

      TOChina Summer School 2020

      The TOChina Summer School is held by the TOChina Centre of the University of Torino, in partnership with the Torino World Affairs Institute. The...   Read More

      Lungo Dora Siena, 100, 10153 Torino TO, Italy

    FIND ALL EVENTS

©2017 Torino World Affairs Institute | via Ponza 4, 10121 Torino Italy | +39 011 195 67 788 | info@twai.it | Privacy Policy | Cookie Policy