Guido Creta

Latest content

[IT] La rapida diffusione delle infezioni da COVID-19 nel mondo, nonostante le ovvie differenze territoriali e lo scarto temporale nell’aumento dei casi, ha generato sovente risposte simili. L’Indonesia, lo Stato più popoloso del Sud-Est asiatico, risulta ad oggi il Paese più colpito della regione e sembrava esser impantanato in una perenne, ma statica prima ondata. A più di un anno dai primi casi accertati, non si poteva notare nessun tipo di andamento altalenante nel numero di infezioni, né si erano succeduti periodi di picchi accompagnati da diminuzioni significative fino a quando, alla metà di giugno 2021, si sono scatenati nuovi focolai causati dall’arrivo della variante Delta e dagli spostamenti collegati alla fine del ramadan.

Jul 26, 2021
T.note n.80 - RISE series #24
T.notes

Indonesian President Jokowi has appointed his rival, former Army Lieutenant General Prabowo, as defense minister. While Jokowi has understood correctly how to navigate the intricate context of Indonesian politics, the role of the military, and the interplay of ethnicity and religion remain open issues for future scenarios in the country.

Nov 27, 2019

Dall’inizio dell’autunno del 1965 alla tarda primavera del 1966 l’arcipelago indonesiano divenne lo scenario di uno dei più sanguinosi e meno conosciuti massacri del...   Read More

May 29, 2019

Copyright © 2022. Torino World Affairs Institute All rights reserved