Investigating the players, institutions and narratives driving Asian political and economic dynamics

Asia Prospects

Investigating the players, institutions and narratives driving Asian political and economic dynamics

Nov 16, 2020

Radio Radicale – 16 novembre 2020

Asia Prospects In the media

[IT] Giuseppe Gabusi (T.wai & Università di Torino) commenta i risultati delle elezioni in Myanmar ai microfoni di Radio Radicale.

Nov 14, 2020

Affaritaliani – 14 novembre 2020

Asia Prospects In the media

[IT] RISE 5.2 "Le Zone Economiche Speciali nel Sud-Est asiatico" figura nella rassegna settimanale della geopolitica asiatica di Affaritaliani.

Nov 11, 2020

[LA RECENSIONE] Il Myanmar nello scenario internazionale. Dall’isolamento a un’inedita centralità (1948-2019)

Asia Prospects

[IT] La storia plurimillenaria della Birmania può essere letta come la ricerca costante e ostinata di uno spazio di relativa sicurezza all’interno di un perimetro geopolitico altamente dinamico e competitivo, contrassegnato dalla prossimità di civiltà molto più prospere e dalla presenza di vari rivali di lungo corso che, in più…

Nov 11, 2020

Le Zone Economiche Speciali nel Sud-Est asiatico

Asia Prospects RISE

[IT] Le Zone Economiche Speciali (ZES) sono da tempo utilizzate dai governi dei Paesi del Sud-Est asiatico nelle strategie nazionali di sviluppo economico. L’istituzione di zone franche doganali, parchi tecnologici e distretti di innovazione permette di attirare gli investimenti diretti esteri, sviluppare cluster manifatturieri, creare nodi infrastrutturali regionali e potenziare…

Nov 10, 2020

Affaritaliani – 10 novembre 2020

Asia Prospects In the media

[IT] L'intervento di Raimondo Neironi (T.wai & Università Cattolica di Milano) sui risultati delle elezioni in Myanmar, all'interno dell'articolo "Myanmar, il nuovo trionfo di Aung San Suu Kyi e una 'transizione per pochi'" scritto per Affaritaliani da Lorenzo Lamperti.

  • Asia Prospects Events

    Asia Prospects in the Media

    • Head of Program

      5 May 2021

      “A tre mesi dal colpo di stato in Myanmar, è evidente che questo non ha avuto gli esiti che le forze armate birmane si auguravano. Sfruttando l’impopolarità dell’esercito, gli oppositori del golpe si stanno organizzando in clandestinità, anche col supporto delle milizie etniche”.

      READ MORE

Asia Prospects Experts

Copyright © 2021. Torino World Affairs Institute All right reserved