Archives

The AIIB in Global Perspective: Early Development, Innovation and Future Agenda

The December 2019 issue of Global Policy has two special sections. The first entitled ‘The AIIB in Global Perspective: Early Development, Innovation and Future...   Read More

Armi e sicurezza: quali riforme?

[IT] Il volume dei trasferimenti internazionali di armi è aumentato rispetto al passato, raggiungendo nel 2018 il livello più alto dalla fine della Guerra fredda e un valore commerciale di circa 95 miliardi di dollari nel 2017. Naturalmente esistono una serie di regole, concordate a livello regionale e internazionale, per il commercio di armi. Tuttavia, le ambiguità non mancano e la recente escalation del conflitto in Yemen ha messo in luce profonde differenze nel modo in cui gli stati membri dell’Unione Europea interpretano e mettono in atto tali norme: mentre alcuni stati hanno interrotto o limitato le esportazioni di materiale militare verso l’Arabia Saudita, altri le hanno portate avanti.

After the election: between historical invariance and new scenarios in Indonesia

Indonesian President Jokowi has appointed his rival, former Army Lieutenant General Prabowo, as defense minister. While Jokowi has understood correctly how to navigate the intricate context of Indonesian politics, the role of the military, and the interplay of ethnicity and religion remain open issues for future scenarios in the country.

Cambogia e Laos tra passato e futuro

[IT] Il Laos e la Cambogia non fanno generalmente notizia in Italia, dove i due stati non hanno una rappresentanza diplomatica. Tra gli stati del Sud-Est asiatico, sono relativamente piccoli (il Laos non arriva ai 7 milioni di abitanti, e la Cambogia supera di poco i 16 milioni), più poveri, e membri dell’ASEAN (l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico) in tempi più recenti (il Laos dal 1997 e la Cambogia dal 1999).

Governance e istituzioni al di là dello stato

[IT] Con l’approvazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile nel 2015, la comunità internazionale ha cercato di superare l’idea che lo sviluppo sostenibile sia unicamente una questione ambientale ed economica affermando invece una visione integrata dello sviluppo che ne valorizzi anche e soprattutto la dimensione umana e sociale. Non solo, con l’Agenda 2030 la comunità internazionale ha anche cristallizzato l’idea che sviluppo e pace siano due facce della stessa medaglia, raggiungibili solamente in tandem grazie a buona governance e istituzioni forti che siano trasparenti, efficaci e responsabili (Sustainable Development Goal 16, SDG 16 nell’acronimo inglese).

2019: ricostruire il passato, plasmare l’identità

[IT] È difficile non rimanere colpiti da come, a settant’anni dalla fondazione della Repubblica popolare cinese, il 2019 sia iniziato con un particolare monito rivolto da Xi Jinping ai massimi funzionari del Partito-Stato cinese convocati presso la Scuola centrale del Partito di Pechino: che gli anniversari degli eventi che cadono quest’anno non fossero forieri di disordini. Il ruolo della storia nella definizione dell’identità cinese contemporanea resta centrale. Per la dirigenza cinese ricordare date spartiacque nel tortuoso percorso di costruzione della Cina moderna – quali il 4 maggio 1919 o il 1° ottobre 1949 – è un dovere morale, ma implica anche massima cautela rispetto ai margini di dibattito ammissibili intorno alla versione canonica della storia patria. Analogamente, il silenzio su altri anniversari, primo tra tutti il 30° dalle proteste represse di piazza Tian’anmen è altrettanto funzionale alla costruzione dell’identità collettiva, estranea a un passato cui non conviene ricondurre le radici della Cina di oggi.

SIPRI Yearbook Summary 2019: edizione italiana

[IT] Dal 2011, in accordo con il SIPRI, T.wai offre al pubblico la traduzione italiana della sintesi del SIPRI Yearbook, considerato in tutto il mondo una fonte autorevole e indipendente di dati e analisi su temi relativi ad armamenti, disarmo e sicurezza internazionale, armi e tecnologia, spesa militare, commercio e produzione di armi, conflitti armati e gestione del conflitto, nonché agli sforzi volti al controllo delle armi convenzionali, nucleari, chimiche e biologiche.

Southeast Asia at the crossroads

In 1966, Robert F. Kennedy delivered a speech with this quote: ‘There is a Chinese curse which says “May we live in interesting times”. Like it or not, we live in interesting times. They are times of danger and uncertainty; but they are also the most creative of any time in the history of mankind.‘

The EU-Singapore Free Trade Agreement, advantages to firms or lack of clarity on procedures?

On October 19th 2018, in the occasion of the 12th Asia-Europe meeting in Brussels, a Free Trade Agreement (EUSFTA) was signed between the European Union and Singapore, allegedly aimed at cutting tariffs, removing trade barriers and simplifying trade rules between the two parties. This document was complemented by an Investment Protection Agreement (EUSIPA) bound to replace 12 previous bilateral treaties between the two parties. With these proceedings, trade commissioners of both parties publicly conveyed their willingness to enhance businesses’ savings and safeguard consumer protection, social rights and environmental rules in the countries of the European Union as well as Singapore.

From the TPP 12 to the TPP 11 and competition with the RCEP

Whether the TPP raises RCEP’s future standards will depend on the success and international image of China’s capitalism, and on Washington’s regional influence.

  • T.wai JOURNALS

    LIBRARY SEARCH

    Library services are currently unavailable due to the relocation of our head offices.

    EVENTS

    FIND ALL EVENTS

©2017 Torino World Affairs Institute | via Ponza 4, 10121 Torino Italy | +39 011 195 67 788 | info@twai.it | Privacy Policy | Cookie Policy