Archives

Rassegna stampa – ChinaMed Symposium 2019

How does China’s growing global role affect the current dynamics of the Mediterranean region? Scholars and experts from China and a number of Mediterranean countries gathered in Rome on October 28, 2019 for the ChinaMed Symposium 2019 to discuss this issue and present the ChinaMed Report 2019 – China’s New Role in the Wider Mediterranean Region.

Il ruolo della Belt and Road Initiative (BRI) nella storia del Partito comunista cinese: passato, presente e futuro

Quando si discute della Belt and Road Initiative (BRI) si fa spesso riferimento al momento in cui, alla fine del 2013, il Presidente cinese...   Read More

Formiche – 13 marzo 2018

[IT] Enrico Fardella (Peking University) commenta le recenti riforme nell’articolo di Gianluca Zapponini “Il senso di Xi Jinping per la burocrazia. Ecco cosa prevede il maxi-piano cinese”.

Cina – Il Mediterraneo nelle nuove Vie della Seta

[IT] La “Belt and Road Initiative” (BRI) o “One Belt One Road” (OBOR) è l’ambizioso progetto di politica industriale e finanziaria transnazionale presentato da Xi Jinping, Presidente della Repubblica Popolare Cinese e Segretario generale del Partito Comunista Cinese, nell’autunno del 2013. Principalmente rivolto al continente eurasiatico, esso coinvolge ufficialmente 65 paesi (Cina compresa) nei quali si concentrano quasi il 30% della ricchezza e oltre il 60% della popolazione mondiale. Tra questi figurano 9 membri dell’Unione Europea: Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Slovenia.

La Belt & Road Initiative e il nuovo globalismo sinocentrico di Pechino

AgiChina – 24 novembre 2016

[IT] “Trump: dopo ritiro da TPP non è scontato l’idillio con Pechino”, l’intervista di Alessandra Spalletta ad Enrico Fardella (Peking University).

Il Sole 24 ore – 8 luglio 2016

[IT] “La nuova «Via della seta» e le sfide per l’Italia”, articolo di Enrico Fardella (Peking University) e Giorgio Prodi (Università degli Studi di Ferrara) per Il Sole 24 Ore.

Il Mediterraneo nella strategia globale della Cina

l filosofo tedesco Georg W.F. Hegel ha descritto il Mediterraneo come l’epicentro dinamico di forze centrifughe che connettono Europa, Africa e Asia. “Per tre...   Read More

Accentramento dei poteri e intervento “creativo”

ThinkINChina è un’“open academic-café community” attiva a Pechino, luogo di dibattito tra giovani ricercatori e professionisti di varia provenienza impegnati nello studio della Cina...   Read More

[ThinkINChina] La degenerazione del modello di sviluppo

[IT] Quando questo articolo verrà pubblicato, la Cina, vista da Occidente, avrà cambiato volto. Se le correnti liberiste – favorevoli al ridimensionamento dell’ipertrofica presenza dello Stato cinese nell’economia – avranno avuto la meglio al Terzo Plenum, il nome di Xi Jinping verrà ripetutamente accostato a quello di Deng Xiaoping e la parola “riforma” diventerà per qualche giorno sinonimo di rivoluzione.

  • T.wai JOURNALS

    LIBRARY SEARCH

    Library services are currently unavailable due to the relocation of our head offices.

    EVENTS

    FIND ALL EVENTS

©2017 Torino World Affairs Institute | via Ponza 4, 10121 Torino Italy | +39 011 195 67 788 | info@twai.it | Privacy Policy | Cookie Policy